Ricetta di Sonia Peronaci

Ingredienti per 4 involtini

  • 4 (240 g) fettine di vitello larghe (larga almeno 12 cm e lunga almeno 20 cm) e sottili
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 foglie di salvia per il trito + 3 per la cottura
  • 3 rametti di timo
  • aglio 1 spicchio
  • pinoli 40 g
  • 100 g di fecola di patate (o amido di riso o farina)*
  • 5 pomodori secchi
  • 50 g pancetta tesa (anche affumicata)
  • 80 g vino bianco
  • 60 g burro

Procedimento

Per preparare gli involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli, sfoglia il rosmarino e il timo, quindi prepara un trito fine con le erbe aromatiche e lo spicchio di aglio. Trita anche la pancetta, i pomodori secchi, quindi aggiungi in ciotola anche i pinoli interi e le erbe.

Adagia le fettine di vitello sul piano di lavoro e distribuisci su ognuna un quarto del ripieno, lasciando 1 cm dal bordo; ora, ripiega i lembi più lunghi, quindi procedi arrotolando i tuoi involtini partendo dal lato corto. Per evitare che il ripieno fuoriesca in cottura, infila nella carne uno stuzzicadenti. Prosegui fino a terminare gli ingredienti. A questo punto, passa i tuoi involtini nelle fecola di patate distribuendoli in maniera uniforme.

Metti sul fuoco una padella e fai sciogliere il burro*, aggiungi le foglie di salvia per farle rosolare, quindi fai cuocere gli involtini, coprendo con un coperchio. Sfuma con il vino bianco, lasciandolo evaporare completamente, quindi regola di sale e pepe e cuoci per 5 minuti a fuoco basso.

Ora puoi procedere con l’impiattamento, aggiungendo un po’ di fondo di cottura per completare, e -perché no – qualche pinolo!

Ricetta di Sonia Peronaci tratta dal sito  soniaperonaci.it

It can be helpful to know which word paper service has received high evaluations and that

When you

A fantastic trick is to always have affordable-papers.net a deadline.

understand when you are likely to need to get the following supply, you’ll be able to write your newspaper affordable and have your equipment last you a very long time.

have not.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *